GREEN DOG CLUB

 

Immagina un lago di acqua sorgiva a cinque minuti da Milano. Immagina un bosco di natura incontaminata che abbraccia il lago. Poi immagina anche un gruppo di giovani imprenditori, nati e cresciuti, con la passione per i cani e per il soccorso. E il “gioco” è fatto.

Nasce così “Green Dog Club” , un progetto pilota che trasferisce e coltiva in un ambiente del tutto speciale, quello acquatico, la relazione tra l’uomo e la natura, tra l’uomo e il cane. La novità e l’accento del progetto cadono proprio sull’elemento acqua, che diventa un nuovo strumento di dialogo e di contatto, preziosissimo, tra l’uomo e l’ambiente. Tutto possibile in quanto “Green Dog Club” si trova alle porte di Milano, raggiungibile anche in bicicletta attraverso la pista ciclabile che costeggia il Naviglio. L’acqua è un elemento primordiale, con un fascino e un potere tutto suo. Lo stare in acqua, in compagnia del proprio cane, diventa metafora di un vivere in armonia con la natura e dentro la natura. L’acqua, nel progetto, viene valorizzata come luogo dove ripristinare degli equilibri, dove poter recuperare un senso di pace e di silenzio; un’oasi di benessere, lontana dallo stress e dalla frenesia della vita cittadina. Dove il cane e l’uomo rinsaldano la loro antica e profonda amicizia.
Si è sempre saputo: il cane è il migliore amico dell’uomo. Ma oggi è anche la scienza a convalidarlo: i nostri amici a quattro zampe hanno un potere terapeutico e favoriscono l’aggregazione sociale.
Di fatto però, oggi, gli spazi dedicati a cani e padroni, nelle grandi come nelle piccole città, si limitano a qualche recinto nei giardini o nei parchi pubblici, e la balneazione dei cani sulle spiagge è permessa solo come sporadica iniziativa da parte di qualche amministrazione locale illuminata. E questo malgrado la richiesta di spazi dedicati sia in aumento, come il numero di “pet” a quattro zampe, che oggi arriva a toccare ben 60,5 milioni di esemplari tra cani e gatti nelle nostre case.
Ecco dunque l’idea pionieristica di “Green Dog Club” mettere a disposizione di cani e padroni uno specchio d’acqua dedicato a loro, dove poter giocare in libertà, dove poter stare assieme, dove poter costruire un nuovo dialogo con la natura con l’ambiente.